Torna il Caffè della Vale, questa mattina dalla cucina di casa e non dal Carpe Diem giustamente chiuso per la giornata di riposo. parecchia questa mattina la carne al fuoco, dopo due giorni di assenza peraltro dovuti a mia pigrizia.

Si parte dal calcio! Doverosamente, il Gozzano è salvo nonostante non vinca da maggio e ieri abbia perso una partita che aveva dominato in quel di Carrara per 2-1 dopo essere andato in vantaggio e coi padroni di casa che nel secondo tempo non hanno letteralmente fatto nulla se non il contropiede della vittoria.

I giocatori rossoblù però mi lasciano sempre più perplesso. Impossibile sbagliare tre reti già fatte, tre non una, in quel modo e poi concedere un contropiede che non doveva mai iniziare. Andava fermato con un fallo, e prendendo il relativo cartellino giallo, ma andava fermato a metà campo, come si fa da che mondo è mondo nel calcio in tale situazione. A cinque minuti dalla fine un’azione simile si ferma anche se si è già ammoniti perché in quei pochi minuti in dieci contro undici si resiste nel 90% dei casi mentre un gol in undici contro undici lo si rimonta nel 10% dei casi o anche meno. E queste sono cose che un calciatore professionista sa, non deve sapere, sa, e non aggiungo altro.

MaglieGozzano4

I risultati maturati successivamente, nonostante la vittoria dell’Albissola, meno derelitto di quanto potrebbe sembrare, la sconfitta del Cuneo a Piacenza, che riapre la lotta per la promozione diretta vista la sconfitta dell’Entella a Busto Arsizio, e il pari della Lucchese con la Pro Vercelli comunque han chiuso la partita e i “nostri” saranno in C anche il prossimo anno! Poi visto com’era la situazione dopo il 4-0 al Cuneo, si poteva arrivare ai playoff, ma trattasi di altra storia e anche qui non aggiungo altro.

Della Juventus non parliamo, tanto è statistica, imbottiti di sostituti ieri non han chiuso a Ferrara ma lo faranno presto, e in questo momento devono pensare solo alla Coppa. Parliamo di Formula Uno. Il GP di Cina è in corso, le qualifiche han detto chiaramente che la Ferrari è tornata dietro la Mercedes. Evidentemente per andare veloci come in Bahrein si rischiava troppo in termini di affidabilità. E il fatto che siano state sostituite tutte le centraline rimettendo le precedenti chiude il cerchio. Vediamo ora come va in gara…

IMG_20190330_215205_192.JPG

Per il mio amato ciclismo oggi è il giorno della corsa che prediligo su tutte, la classica delle pietre, la Parigi-Roubaix. Pinuccio signore di Mombello ha detto tempo fa Stybar, ve lo ricordo. io, da sognatore, mi illudo in una resurrezione di Sagan che quest’anno proprio non va, o vorrei vedere vincere il Trattore, corridore che amo ma che temo non sfonderà mai, Gianni Moscon.

E’ tutto per oggi col caffè della moka fatto da me. Domani mattina si torna dalla Vale, un po’ triste in questi giorni ma sempre formidabile col caffè!