Terminata la stagione delle classiche del Nord ci siamo riuniti in redazione per assegnare le Sbarre d’Oro, e altre di metalli meno nobili, relative a questa parte della stagione.  Il comitato di redazione ha stabilito all’unanimità che giudice unico di questa prima edizione del premio sia Giuseppe Pinuccio Conte Poroli Signore di Mombello.

Dopo attenta valutazione il Conte ha attribuito i prestigiosi award ciclistici internazionali del nostro Caffè. Ecco l’elenco:

Sbarra d’oro miglior corridore: Mathieu Van Der Poel

Sbarra d’oro miglior impresa singola:  Mathieu Van Der Poel  alla Amstel e per la rimonta al Fiandre

vanderpoel1

E già qui, miglior impresa singola e il Conte Poroli premia lo stesso ciclista per due diversi episodi,  c’è la dimostrazione che siamo molto creativi. Ma andiamo avanti:

Sbarra d’oro miglior squadra: Deuceninck

roubaix2

Sbarra d’argento miglior Under 25: Mathieu Van Der Poel

Sbarra d’argento miglior over 35: Philippe Gilbert

Sbarra d’argento miglior over 34: Jacob Fulgsang

E qui, ben due premi per corridori a fine carriera ci sarebbe da discutere col Conte, ma quest’anno decide lui dunque accettiamo il verdetto.

Sbarra di bronzo miglior italiano: Albero Bettiol

FB_IMG_1554652520954.jpg

Sbarra sui denti peggior corridore: Peter Sagan

Doloroso ma giusto.

Sbarra sui denti peggior italiano: Gianni Moscon

Anche qui soffro ma è sacrosanto.

Moscon1

E’ ora di appendere la bicicletta alla sbarra: Lars Boom e Greipel

Sbarra arrugginita si poteva fare meglio: Greg Van Avermaet e Tim Wellens

Sbarra miglior opera prima: Alberto Bettiol

Sbarra io sono il futuro: Bjorn Lambrecht

Che batte il per ora invisibile Remco Evenepoel direi giustamente

Sbarra per la peggior sceneggiatura originale: Julian Alaphilippe e Jacob Fulgsang per il finale della Amstel

Sbarra alla carriera: Fabian Cancellara

E qui il Conte si allarga andando anche ad assegnare riconoscimenti agli ex. E allora Eddy Merckx? e Fausto Coppi? Francesco Moser? Magari nei prossimi anni dice lui.

Aggiungo, prendendomene tutta la responsabilità la

Sbarra del ribinoux ( o come mai si scriverà): Andrea Vendrame per l’esaltante vittoria conquistata alla tro Brl Leon.

Per oggi è tutto! L’appuntamento è con le Girosbarre al termine delle tre settimane rosa!